La tiroide è un piccolo organo endocrino che si trova all’altezza del collo, a forma di farfalla. Si può percepire sotto la mano o si vede ad occhio quando si ingrossa (in questo caso si parla di “gozzo”).

Viene definito organo endocrino perché è in grado di produrre ormoni, nello specifico gli ormoni tiroidei tiroxina (T4) e triiodotironina (T3). La tiroide è responsabile, grazie all’azione degli ormoni che produce, del metabolismo dei carboidrati, dei grassi e delle proteine, agisce sui processi di crescita e sul funzionamento del sistema nervoso centrale.

La tiroide è coinvolta in numerosi processi dell’organismo per cui quando si riscontrano problemi alla tiroide si possono avere i sintomi più disparati.

 

Prima di elencare i sintomi tipici dei problemi alla tiroide, è opportuno chiarire che connessione c’è tra tiroide e iodio.

Più o meno tutti sappiamo che nella dieta quotidiana è opportuno inserire adeguate quantità di iodio. Lo iodio infatti è un componente essenziale per la produzione degli ormoni tiroidei e una sua carenza può comportare problemi alla tiroide e farla funzionare male. Per questo motivo si raccomanda un giornaliero apporto di iodio, attraverso il consumo di pesce e di sale iodato.

I problemi alla tiroide possono essere l’ipotiroidismo e l’ipertiroidismo.

 

Quando si parla di ipertiroidismo ci si riferisce all’eccesso di ormoni tiroidei prodotti dalla ghiandola tiroidea. Questo provoca un aumento di tutte le reazioni metaboliche controllate dalla tiroide, nei diversi distretti dell’organismo.

In caso di ipotiroidismo, invece, ci sono meno ormoni tiroidei in circolo. Agli esordi, l’ipotiroidismo è più difficile da riconoscere perché i sintomi sono più blandi. La causa più comune che comporta ipotiroidismo è la Tiroidite di Hashimoto, una patologia autoimmune in cui si ha la produzione di anticorpi che compromettono poco per volta la funzionalità della tiroide.

 

Quando si soffre di problemi alla tiroide, diversi sono i sintomi.

Problemi alla Tiroide: 10 Sintomi più Comuni

Ecco alcuni tra i più comuni problemi alla tiroide:

Frequenza cardiaca alterata; in caso di ipertiroidismo si assiste ad un aumento della frequenza e ad irregolarità della frequenza cardiaca. Si possono avere anche aritmie più o meno gravi. In caso di ipotiroidismo si ha invece bradicardia, quindi un rallentamento della frequenza cardiaca.

Alterazioni del peso corporeo; in genere, chi soffre di ipertiroidismo dimagrisce, nonostante abbia un aumento senso di fame, mentre chi soffre di ipotiroidismo tende ad ingrassare a causa del rallentamento delle reazioni metaboliche.

Alterazioni dell’alvo: l’ipotiroidismo comporta una riduzione della motilità intestinale con conseguente stitichezza. L’ipertiroidismo può comportare, al contrario, diarrea o anche a sindrome del colon irritabile.

Problemi mestruali e di fertilità; in caso di ipotiroidismo si ha irregolarità del ciclo mestruale e flusso più abbondante. In caso di ipertiroidismo si possono avere mestruazioni più leggere, brevi e meno frequenti. Spesso chi soffre di problemi alla tiroide può soffrire anche di problemi di fertilità.

Dolori muscolari e articolari, in particolare affaticamento e debolezza muscolare sono tipici dell’ipotiroidismo, insieme a tendiniti e crampi frequenti. In caso di ipertiroidismo, l’aumentato catabolismo proteico può portare ad astenia, quindi anche in questo caso si assisterà a debolezza muscolare.

Disturbi del sonno; l’ipotiroidismo comporta sonnolenza e ipersonnia, mentre l’ipertiroidismo provoca insonnia con conseguente senso di stanchezza continua.

Sensazione di freddo o di caldo, dovuta alle alterazioni della regolazione termica. In caso di ipotiroidismo, si ha sensazione continua di freddo anche in ambienti molto caldi e anche mani e piedi risultano sempre freddi. Sensazione di caldo eccessivo con conseguente aumento della sudorazione si ha quando si soffre di ipertiroidismo.

Disturbi dell’umore, in particolare stati di ansia, agitazione, nervosismo sono correlati all’ipertiroidismo, mentre stati di depressione all’ipotiroidismo.

Problemi alla pelle; l’ipotiroidismo causa aumento dello spessore, della secchezza e della ruvidità della pelle. In caso di ipertiroidismo, invece, la pelle diventa più sottile e più fragile.

Caduta dei capelli; in entrambi i casi si può assistere ad una caduta di capelli più alta del normale.